Skip to main content

Top News

Imprese

WALCOR: ILTRIBUNALE DI CREMONA CHIUDE IL CONCORDATO PREVENTIVO

Walcor esce dal concordato preventivo. Il collegio della Sezione Fallimentare del Tribunale di Cremona, con un provvedimento in data 5 aprile 2024 a firma del giudice delegato dott. Andrea Milesi, ha infatti dichiarato “conclusa la fase di esecuzione del concordato preventivo” per la nota società dolciaria cremonese. Questo procedimento era stato avviato nel marzo del 2020, con l’incarico di commissario giudiziale affidato al dott. Alberto Valcarenghi, a fronte di una grossa posizione debitoria (circa 70 milioni di euro) a carico dell’allora Wal-Cor Snc nei confronti di un gran numero di creditori, tra fornitori, dipendenti e erario. Con l’ingresso nel 2022 di due nuovi soci, JP Morgan Asset Management e il Fondo Salvaguardia Imprese di Invitalia, la Snc era stata trasformata in Spa, era stato stabilito un aumento di capitale ed erano stati avviati i pagamenti ai creditori. Alla fine del marzo scorso, completati i pagamenti, Walcor ha dunque presentato domanda di chiusura anticipata del concordato preventivo che, dopo il parere positivo del commissario giudiziale, ha visto l’emissione del provvedimento di chiusura da parte del Tribunale di Cremona. “In soli due anni, sono state sviluppate una serie di iniziative che oggi garantiscono il completo salvataggio dell’azienda”, commenta Attilio Capuano, amministratore delegato di Walcor. “Innanzitutto, siamo ricorsi al fondo di salvaguardia per i marchi storici, abbiamo poi ricercato nuovi investitori, si è quindi proceduto al...